THE KINGDOM OF HEAVEN

IL REGNO DEI CIELI

THE KINGDOM OF HEAVEN

Who hasn’t asked at least once in their lives if the Kingdom of Heaven really exists and what it would be like? It’s happened to me several times and being a “dubious believer”, I have often asked this question. As time passes, this curiosity grows, probably from fear as death draws closer.
So I took paper and pen and I tried to show what, according to me, the Kingdom of Heaven could be like. Attending to the traditions, dogma and religion they instilled into me … oh, excuse me…I wanted to say “taught” me, I see it this way.
Fear, in other words, “Hell”, in the centre, so terrible as to make us all strive to be good, and to the left, Purgatory, full of souls prostrate and penitent, waiting for their destiny,, who,at the end of the “tunnel”, waits to show them the way. Finally, to the right, Paradise, empty yes, but not of light, a light that penetrates as it can only do in Paradise…
But if you look up you see white colonnades that hide the true Kingdom of Heaven, a Kingdom where according to my belief, we all must go….
But maybe it’s not right that if in life we have made one, or maybe two mistakes, we must then live in an eternal inferno. It’s also true that they have always taught us to forgive, therefore I hope that this Kingdom of Heaven truly exists.
I hope I haven’t inconvenienced or annoyed the “head of the house” who stands waiting at the centre of my drawing with a trident in hand...I don't want that. He will wait for me in vain!

Chi nella propria vita non si è mai chiesto per almeno una volta come mai sarà e se esiste il “Regno dei Cieli”? A me è capitato più volte ed essendo un “credente dubbioso” molto spesso mi pongo questa domanda.
Più il tempo passa e più questa curiosità, forse vestita di paura, mi assale...
Allora ho preso carta e penna, ed ho cercato di “raccontare” quello che secondo me potrebbe essere il “Regno dei Cieli”... attenendomi alle tradizioni, ai dogmi e alla religione che mi hanno inculcato, pardon, volevo dire “insegnato”….Io la vedo così. La paura, cioè l’inferno in mezzo, è terribile tanto da farci diventare buoni; a sinistra il “Purgatorio” pieno di anime prostrate e penitenti, in attesa del loro destino, che in fondo al “tunnel” li attende per indicargli la strada. Infine a destra Il Paradiso, vuoto, sì, ma non di luce…una luce che lo invade come solo in paradiso può esistere..
Ma se guardate in alto vedrete dei colonnati bianchi oltre i quali si nasconde il vero regno dei cieli, un regno dove secondo il mio “credo”, tutti dovremmo andare…
Perché, forse, non è cosi giusto che se nella vita abbiamo sbagliato una volta o magari due, dobbiamo poi vivere in eterno all’inferno.
D’altronde ci hanno sempre insegnato a perdonare, quindi mi auguro che questo “Regno dei Cieli” esista veramente!
Spero di non aver scomodato o suscitato l'ilarità del padrone di casa, chi al centro del mio disegno è lì che aspetta con un tridente in mano…..non me ne voglia; attenda pure invano!!!